spiriti liberi

quattro fedeli dalla vita spericolata

Marzia Coronati, Spiriti liberi. Quattro fedeli dalla vita spericolata, Com Nuovi Tempi, 2021, pp. 79

spiriti liberi.jpg

Italia. Tra il XIX e il XX secolo.  La giornalista Marzia Coronati racconta quattro “Spiriti liberi”: un teologo marxista, un’avvocata valdese, un pastore pacifista e un chimico partigiano. Giovanni Franzoni (Varna, Bulgaria, 1928 - Canneto Sabino, 2017), Lidia Pöet (Perrero, 1855 - Diano Marina, 1949), Tullio Vinay (La Spezia, 1909 - Roma, 1996) e Mario Alberto Rollier (Milano, 1909 - Marsiglia, Francia, 1980) furono personalità eclettiche e diverse, accomunate da sincera fede, ostinata caparbietà e sicura consapevolezza di vivere con e per la comunità, al fianco dei deboli e delle minoranze. Il testo nasce da biografie audio (podcast) messe in onda a Maggio 2021, trasferite in cartaceo e impreziosite da illustrazioni. Ognuno dei quattro esemplari “buoni” viene narrato a partire da una data illuminante: Franzoni al convegno di Nusco nell’agosto 1974; Pöet all’Università di Torino nel 1880; Vinay all’aeroporto di Saigon in Vietnam nel 1973; Rollier in Val D’Angrogna nell’autunno 1943.

20 Luglio 2021 
di Valerio Calzolaio