la regina delle galere

storia e storie del carcere di procida

La regina delle galere. Storia e storie del Carcere di Procida, Franca Assante, Giannini, 2015, Pag. 183

Procida, Terra Murata, Palazzo d’Avalos. 1831-1988.

 

La dismissione del carcere sull’isola ha avuto luogo oltre trenta anni fa e nel 2022 il Comune ha ottenuto il titolo di Capitale italiana della cultura. Sarà bene prepararsi studiando meglio le vicende dei Campi Flegrei.

Procida è una piccola deliziosa isola di 3,7 km², 370 ettari; 16 chilometri di frastagliato perimetro, a soli 3,4 chilometri dalla terraferma campana, ma non supera cento metri sopra il livello del mare, neanche nel punto collinare più alto, proprio dove fu costruito un borgo medievale fortificato, poi destinato a carcere. L’isola ha più di diecimila abitanti e tre piccoli porticcioli; è parte di un Parco Regionale e di un’Area Marina Protetta nazionale.

 

Il bel volume “La regina delle galere” della valentissima nota storica Franca Assante (Procida, 1935), a lungo docente all’Università di Napoli Federico II, racconta le vicende del borgo, del palazzo e della Casa di pena con rigore e competenza, bibliografia e illustrazioni.

6 Luglio 2021 
di Valerio Calzolaio