l'occhio dell'assassino

un viaggio nella mente criminale nei racconti di 20 maestri

L’occhio dell’assassino. Un viaggio nella mente criminale nei racconti di 20 maestri, Autori Vari (a cura di Luca Crovi), Rizzoli Milano, 2021, Pag. 414

 

Scene del crimine. 1819-2021. Ogni ecosistema umano, ogni epoca e ogni comunità hanno avuto assassini e loro cantori, chi narra l’immaginario di un criminale violento: ciò che sente e che vede un omicida in azione. L’occhio dell’assassino non sempre è trasparente e non sempre mostra l’eco del gesto compiuto o segnala in anticipo quello che compirà.

l'occhio dell'assassino immagine.jpg

Dipende. Ottima la scelta dell’esperto giornalista e scrittore Luca Crovi di offrire una selezione meditata di testi, alcuni inediti in italiano appositamente tradotti: s’inizia con una riflessione di Freud (1916); poi racconti dell’Ottocento di Hoffmann, Flaubert, Poe, Dickens, Boito, De Maupassant, Conan Doyle, Stevenson, Čechov, Verga, Svevo, De Marchi; del Novecento di Carolina Invernizio, Leblanc, Chesterton, Pirandello, Sciascia, De Giovanni, Camilleri, Carlotto; chiude un racconto di Hitchcock (1919). “L’occhio dell’assassino” è una bella raccolta sulle zone oscure della nostra mente raccontate da grandi scrittori.

5 Ottobre 2021 
di Valerio Calzolaio